Carrello Sospeso: la solidarietà come motore della ripartenza

La solidarietà è un collante capace di rafforzare la coesione delle comunità ed è in particolare nelle situazioni di estrema difficoltà che gli attori sociali, ciascuno secondo le proprie possibilità, sono chiamati a dare il proprio contributo.

Carrello SospesoPer fronteggiare le difficili conseguenze economiche e sociali provocate dall’emergenza Covid-19, l’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro di Bologna, in collaborazione con Quartiere San Donato San Vitale e con il supporto di Coop Alleanza 3.0, ha promosso l’iniziativa solidale #CarrelloSospeso, che dal 14 maggio al 15 giugno 2020 si pone l’obiettivo di raccogliere beni alimentari di prima necessità per le famiglie bolognesi in difficoltà segnalate dai servizi degli uffici comunali. Anche Romagnoli F.lli Spa, in qualità di socio dell’Agenzia, ha preso parte all’iniziativa con una donazione di 300 kg di patate e 150 kg di cipolle.

“Far parte di una comunità – spiega Giulio Romagnoli, amministratore delegato Romagnoli F.lli Spa - vuol dire impegnarsi in maniera concreta per supportarla ed essere di aiuto ai più fragili. E questo vale ogni giorno, ma ancor più in situazioni di grave difficoltà come quella che stiamo attraversando. Siamo molto felici di far parte di questo progetto e dare il nostro contributo alla città, mettendo a disposizione il frutto del nostro lavoro che affonda le proprie radici in un territorio a cui siamo legati con forza e riconoscenza”.

 L’iniziativa ha già permesso di raccogliere numerosi prodotti e generi alimentari di prima necessità grazie alle donazioni di molti soci e partner. Un gesto di solidarietà che ha unito cittadini, associazioni e attori economici del territorio e ha finora permesso di aiutare una trentina di famiglie.